Vallalta Medioevale

Vallalta Medioevale

Aprile 3, 2019 Uscite e Week End 0

Una settimana di caldo afoso e come al solito se ne parla continuamente. Il nostro Socio Ivo sorride e informa che da Lui il caldo non c’è; lassù a Vall’Alta, subito dopo Bergamo. Il paesino è infatti a circa 500 m sul livello del mare.

Ivo informa anche della festa medioevale che animerà Vall’Alta nel week-end del 4 e 5 Luglio. E’ già mercoledì ma Ciro non si perde d’animo e subito invia un SMS a tutti per condividere questo fine settimana. Lorenzo risponde subito: Io ci sono. Gli altri hanno purtroppo già preso altri impegni. Ivo si adopera immediatamente (è anche tra gli organizzatori della festa) per trovare la sistemazione per i due camper ed il risultato è favoloso: siamo a due passi dal centro, in una zona panoramica e ben ventilata. Sabato pomeriggio, dopo ca 2 ore di viaggio siamo già posizionati e pronti ad immergerci nella festa. Il paese comincia ad animarsi alle 18,00 e tutti sono in costume d’epoca. Peccato però che comincia a piovere. Pensavamo di passare la serata in camper ed invece abbiamo scoperto che nessuno si preoccupava della pioggia e la festa è andata avanti lo stesso fino a tarda notte. Le vie del paese erano illuminate dalle fiaccole e cantanti, saltimbanchi e mangiafuoco allietavano la serata ai tanti (strano ma vero) patecipanti alla festa. La cucina alle 19,00 gia sfornava i piatti tipici Bergamaschi e ognuno prendeva il suo vassoio e cervcava un posto ai tavoli disseminati negli androni delle case, aperti a tutti per l’occasione. La pioggia perciò non ci ha dato proprio alcun problema.

A tavola abbiamo fatto la conoscenza di una coppia simpaticissima con la quale abbiamo trascorso tutta la serata (lui era un pò su di giri) ma abbastanza sobrio da farci … un sacco di risate. Anche Ciro ha… assaggiato qualche grappino, ma tanto la casa si raggiungeva a piedi. Prima di andare a dormire non potevamo non fermarci alla bottega del fabbro IVUS e dell’arrotino CLAUDIUS. Sorpresa: La fucina era spenta causa pioggia, ma in compenso la tavola era imbandita di ogni ben di Dio ed abbiamo chiuso la serata degustando e cantando tutti insieme.

Domenica: Svegliati presto dai nostri vicini (un branco di asinelli), dopo la colazione e la partecipazione alla Santa Messa, abbiamo incontrato sulla nostra strada nuovamente il fabbro IVUS che ci ha fatto trovare un aperitivo degno di Re (tagliere di salumi e formaggi, pizzettine e… chi più ne ha più ne metta). Non solo, ci ha consigliato di visitare il Santuario di Altino e approfittare per assaggiare qualche piatto tipico nel ristorantino al Santuario e ci ha messo a disposizione la sua auto per raggiungere il posto.

Visita al Santuario (Panorama bellissimo) e sosta al ristorante (il Consiglio è stato ottimo: Casoncelli alla bergamasca, stufato d’asino con polenta, formaggi e un buon bicchiere di vino). Dopo una bella passeggiata ristoratrice, siamo ritornati a Vall’alta, in tempo per il corteo che accompagnava la Strega al rogo. Il tempo oggi era bellissimo, assolato e con un venticello che ci teneva belli freschi. Abbiamo così passeggiato per le vie ricoperte di paglia in mezzo agli abitanti di Vall’Alta, tutti rigorosamente in costume. Abbiamo potuto vedere tutti all’opera negli antichi mestieri ed il nostro IVUS il Fabbro che era riuscito finalmente a dar fuoco alla sua fucina ed a battere il ferro. Anche CLAUDIUS l’Arrotino si dava da fare con la sua vecchia mola a pedale a fare il filo ai coltelli.

E’ stato un fine settimana davvero singolare, durante il quale ci siamo davvero sentiti immersi in un’atmosfera di altri tempi, tanto da sentirci con i nostri abiti quasi a disagio. Abbiamo notato che tutta la comunità: bambini, giovani, anziani era calata completamente nella festa. Ma soprattutto Ivo, la sua famiglia ed i suoi amici ci hanno fatto sentire … Vall’Altesi ed abbiamo toccato a piene mani cosa vuol dire turismo itinerante: Essere parte dei luoghi che si visitano, superando le proprie origini e le proprie abitudini.

Ringraziamo Ivo e tutta la comunità di Vall’Alta della bellissima opportunità.








Lascia un commento

1
Ciao, come stai?
Powered by