VISITA IL NOSTRO SITO

e viaggia con noi nello splendido mondo del turismo all'aria aperta

Chi Siamo

Dove Siamo

Siamo un’associazione libera, apartitica e apolitica che persegue come scopo principalequello di promuovere il turismo itinerante e favorire la conoscenza delle nostre zone, per dare modo ad altre persone di riscoprire i profumi ed i sapori che molto spesso dimentichiamo ricercandoli altrove. Ci troviamo in provincia di Pavia, in un ridente paesino ai piedi delle colline dell’oltrepò, Retorbido, e a dimostrazione che siamo amanti della natura e dei luoghi, su circa 1300 abitanti, contiamo circa 20 camperisti.
La nostra associazione è nata il 31 Marzo 2007 dalla volontà di 13 dei soci fondatori di mettere a fattor comune le esperienze dell’”abitar viaggiando”, come recita qualche rivista di settore e fare qualcosa per la nostra comunità. Così tra i nostri scopi abbiamo inserito anche quelli di organizzare raduni e viaggi e la collaborazione con le altre associazioni presenti sul territorio, proprio per creare una sinergia volta a far conoscere ed apprezzare le tradizioni.
Possono aderire all’associazione non solo i camperisti, ma chiunque pratichi turismo itinerante come caravanisti e tendisti, o chiunque condivida lo spirito e gli scopi dell’associazione.Siamo un’associazione libera, apartitica e apolitica che persegue come scopo principalequello di promuovere il turismo itinerante e favorire la conoscenza delle nostre zone, per dare modo ad altre persone di riscoprire i profumi ed i sapori che molto spesso dimentichiamo ricercandoli altrove. Ci troviamo in provincia di Pavia, in un ridente paesino ai piedi delle colline dell’oltrepò, Retorbido, e a dimostrazione che siamo amanti della natura e dei luoghi, su circa 1300 abitanti, contiamo circa 20 camperisti.
La nostra associazione è nata il 31 Marzo 2007 dalla volontà di 13 dei soci fondatori di mettere a fattor comune le esperienze dell’”abitar viaggiando”, come recita qualche rivista di settore e fare qualcosa per la nostra comunità. Così tra i nostri scopi abbiamo inserito anche quelli di organizzare raduni e viaggi e la collaborazione con le altre associazioni presenti sul territorio, proprio per creare una sinergia volta a far conoscere ed apprezzare le tradizioni.
Possono aderire all’associazione non solo i camperisti, ma chiunque pratichi turismo itinerante come caravanisti e tendisti, o chiunque condivida lo spirito e gli scopi dell’associazione.

Siamo a Retorbido.  Situato nel versante occidentale dell’Oltrepò Pavese, a 37 km da Pavia, Retorbido accoglie i visitatori con il suo suggestivo paesaggio, un movimentato ed elegante spiegarsi di valli e colline disseminate di vigneti dove l’aria sa di uva e mosto. Ci troviamo nell’Oltrepò, terra di vini per antonomasia, dove il sodalizio tra uomo e vigna ha antiche origini:rilevamenti compiuti confermano infatti che la vinificazione era praticata prima dell’epoca romana. Un’importante realtà, economica e culturale, nella quale Retorbido, con le sue aziende vinicole, riveste un ruolo di primo piano grazie a un territorio decisamente vocato alla viticoltura per via del clima asciutto e dei terreni argillo-limosi, perfetti ad accentuare finezza e profumazione dei vini. Retorbido è anche un luogo denso di storia che ha visto le sue vie, i suoi sentieri, attraversati da popolazioni di diversa origine e cultura. I primi abitanti della zona furono di stirpe ligure, ai quali si aggiunsero poi i Galli, celti originari dell’area danubiana, la cui fusione andò a formare un unico ceppo denominato, appunto, gallo-ligure che si oppose strenuamente alla dominazione romana.Situato nel versante occidentale dell’Oltrepò Pavese, a 37 km da Pavia, Retorbido accoglie i visitatori con il suo suggestivo paesaggio, un movimentato ed elegante spiegarsi di valli e colline disseminate di vigneti dove l’aria sa di uva e mosto. Ci troviamo nell’Oltrepò, terra di vini per antonomasia, dove il sodalizio tra uomo e vigna ha antiche origini:rilevamenti compiuti confermano infatti che la vinificazione era praticata prima dell’epoca romana. Un’importante realtà, economica e culturale, nella quale Retorbido, con le sue aziende vinicole, riveste un ruolo di primo piano grazie a un territorio decisamente vocato alla viticoltura per via del clima asciutto e dei terreni argillo-limosi, perfetti ad accentuare finezza e profumazione dei vini. Retorbido è anche un luogo denso di storia che ha visto le sue vie, i suoi sentieri, attraversati da popolazioni di diversa origine e cultura. I primi abitanti della zona furono di stirpe ligure, ai quali si aggiunsero poi i Galli, celti originari dell’area danubiana, la cui fusione andò a formare un unico ceppo denominato, appunto, gallo-ligure che si oppose strenuamente alla dominazione romana.

Il Consiglio Direttivo

Il Consiglio Direttivo è composto da 12 Membri che nomina nel suo seno il Presidente, Il Vice Presidente, Il Segretario e il Tesosriere. Il Consiglio è stato eletto nello scorso mese di Febbraio e sono stati nominati

Presidente

Claudio Martini
c.martini@arcaretorbido.it

Vice Presidente

Ciro Caramiello
c.caramiello@arcaretorbido.it

Tesoriere

Paola Lodigiani
p.lodigiani@arcaretorbido.it

Segretaria

Gloria Lomartire
g.lomartire@arcaretorbido.it

La Storia di Retorbido

 

La prima attestazione in cui appare Retorbido è dello storico romano Tito Livio, che, col nome di Litubium, la identifica come la località dove le legioni del console Quinto Minucio, nel 129 a.C, sconfissero e posero sotto il giogo di Roma le locali tribù gallo-liguri. Nei primi secoli dell’Alto Medioevo, non si ha alcuna traccia di documenti, probabilmente perduti, riguardanti Litubium. Solo nel 972, con la denominazione di Riturbio, comparve nell’elenco delle donazioni elargite dall’imperatore germanico Ottone al monastero pavese di San Pietro in Ciel d’Oro. Da quel momento il borgo, diverrà feudo nel XII secolo,diviene il centro di una disputa tra Pavia e la diocesi di Tortona che se ne contesero a lungo la giurisdizione. Nei secoli successivi un susseguirsi di guerre e dominazioni, prima spagnola poi austriaca e dal 1753 piemontese sotto i Savoia, ha caratterizzato la storia di Retorbido al cui soglio feudale si sono succedute nobili casate quali i Sanazzaro, i Dal Verme, i Riario, i Beccaria, i Corti di San Michele e infine i Durazzo Pallavicini, il cui ultimo erede, il marchese Marcello, appartiene alla discendenza dei Cattaneo Adorno. …. Leggi tutto

I Siti Storici

Gli ultimi articoli

Le novità dell'ultima ora

Sarà perchè ti amo

il 1 Dicembre al Teatro Arlecchino di Voghera il bellissimo e inedito musical di Cuori con le Ali per gli Amici di Teo Onlus

Read more
Ottobre 30, 2019 0

Riapre Lo Stanzone Tango Wine

Inizia la Stagione a Lo Stanzone Tango Wine. Presentazione del metodo Castro y Mendoza, prova e iscrizioni. Dalle 21,00 Aperitango e Milonga

Read more
Settembre 7, 2019 0

La strada dei vini Alsaziani

Un bel viaggio in posti che non avevamo ancora visto

Read more
Agosto 31, 2019 0
1
Ciao, come stai?
Powered by