Cremona La Dolce

Cremona La Dolce

Aprile 3, 2019 Uscite e Week End 0

Nella serata del 14 novembre ci siamo ritrovati in sede per cominciare a pensare al Natale ed al Capodanno.
A Cristina è venuto prima in mente il Torrone, poi Cremona, poi che il 17 e il 18 Novembre a Cremona c’era la Festa del Torrone. Non abbiamo impiegato molto per decidere. Uno sguardo alle previsioni del tempo (previsto bello il fine settimana) un minimo di organizzazione logistica e poi appuntamento per sabato alle 14,30 in piazza.
Al sabato un piccolo intoppo: Il camper di Ciro (fermo da un pò) non vuole partire, ma nessuno si scoraggia – due cavi e la batteria efficiente di Gilberto risolvono il problema e si parte. In poco più di un’ora siamo a Cremona, sistemiamo i nostri tre mezzi nell’area dell’ex Foro Boario (davanti allo stadio) per l’occasione riservata ai camper. Gli amici del Camper Club “Il Torrazzo” ci aiutano a trovare il posto più comodo (quando siamo arrivati c’erano già 350 camper) e sistemati i camper si parte subito per la visita alla città e per partecipare alle manifestazioni in programma.
Per le vie verso la piazza del Comune già si sente il profumo del Natale e possiamo osservare gli addobbi e le luminarie..

Giunti in piazza il bellissimo spettacolo del Palazzo del Comune e della splendida cattedrale, che quest’anno compie 900 anni.
la gente in piazza non è ancora tanta, ma alle 17,45, secondo programma iniziano le danze e la rievocazione storica del matrimonio di Bianca Maria Visconti nel 1441, non senza aver prima seguito il corteo storico con figuranti in costume per le vie del centro.
le nostre care signore non resistono dal fare un giro tra le bancarelle e ci trascinano in mezzo ad un fiume di torroni, cioccolato e dolciumi vari, ma riusciamo almeno a limitare il danno (nessun acquisto).
E’ ora di cena e ci avviciniamo ai camper con calma osservando le vetrine ben illuminate e addobbate. Lungo il percorso ci attira una pizzeria e rinunciando volentieri a cucinare ci infiliamo nel locale (anche perchè la temperatura è scesa notevolmente), e lì concludiamo la serata davanti ad una buona pizza.
Un buon sonno ristoratore ci lascia alle 8,00 di domenica mattina quando Claudio ritorna dal suo giro mattutino con brioches per tutti appena sfornate. Abbondante colazione e via di nuovo in piazza dove ci aspettano le manifestazioni della Domenica: i momenti più importanti la ricostruzione della facciata della cattedrale (in scala ovviamente) con il torrone e il corteo delle auto storiche. Le aziende produttrici hanno quintali di torroncini a decine di migliaia di persone presenti in piazza e nelle vie.
Appena in centro andiamo a visitare la splendida cattedrale ricca di affreschi e di dipinti di una grandezza enorme, ma purtroppo non siamo riusciti ad approfondire la conoscenza perchè un foltissima schiera di visitatori guidati ci hanno fatto letteralmente “scappare”.
Ma si sa, durante una festa di questo tipo è meglio partecipare alla manifestazione e lasciare lo spazio alle visite a un momento più tranquillo.
Così di nuovo a girare tra le bancarelle di dolciumi e questa volta per fare compere di torroni, cioccolato e dolciumi vari da distribuire a parenti ed amici.
Ora di pranzo: ognuno di noi ha qualcosa sul camper e la mette in comune con gli altri per tirare fuori un pranzo diremmo da “Re”. Tutti ospiti sul camper di Claudio.
D’inverno le giornate finscono presto e così si avvicina l’ora della partenza. L’equipaggio di Claudio si avvia mentre gli equipaggi di Ciro e Gilberto approfittano per fare un altro giro e per completare le compere.
Al ritorno, prima della partenza un buon caffè caldo e quattro chiacchiere per la prossima uscita: I mercatini di Natale.
Questo fine settimana è stato piacevole e rilassante per tutti noi e ci ha permesso di passare molte ore insieme in allegria.

 

 








Lascia un commento

1
Ciao, come stai?
Powered by